Il cibo spazzatura aumenta il rischio di tumore

Un accurato studio francese, reso pubblico da un gruppo di ricercatori della Sorbona di Parigi e pubblicato sul British Medical Journal afferma che vi è un legame fra il così chiamato cibo spazzatura e l’incremento di casi legati ai tumori, infatti vi sarebbe un aumento del 15% nell’assunzione di prodotti alimentari ove sono presenti alte concentrazioni di conservanti e additivi (in particolar modo nelle merendine, negli snack e in tutta la gamma dei cibi precotti) questo sarebbe direttamente collegato ad un aumento dei casi di cancro del 14%.

Lo studio si è svolto attraverso il monitoraggio di circa 110 mila persone adulte che si sono alimentate con 3400 prodotti diversi ed i risultati di questo studio hanno mostrato che con l’aumento dell’assunzione di questi alimenti aumenti anche, in maniera molto significativa il rischio di ammalarsi in modo serio in tutti quei soggetti che hanno utilizzato questi cibi per almeno un terzo del loro fabbisogno alimentare.

Che cos’è la tecarterapia

Cake Design Italia organizza una competizione

Empatia: capire le emozioni