Empatia: la capacità di capire le emozioni

La capacità di capire le emozioni si chiama empatia

“L’empatia è la capacità di capire le emozioni, utile, a guidare le azioni future.”

Possiamo definirla anche come la chiave per accedere al mondo interiore attraverso l’osservazione.

Cos’è l’empatia?

L’empatia è la capacità di entrare nella sfera emotiva di un’altra persona e percepire i sentimenti e i pensieri, diverso è la comprensione intellettuale che si limita ai fatti inerenti le dinamiche di un fatto.

“L’empatia cerca di capire gli indizi su come una persona ha vissuto un’esperienza limitandosi ai fatti.”

Questo è possibile se, chi osserva mette da parte il proprio metodo di valutazione, e cerca solo di comprenderle le azioni.

Le donne e gli uomini

Le donne sono più sensibili degli uomini, dicono che sia uno stereotipo ma non è così, e lo dimostreremo.

Come? …

E’ chiaro che l’empatia è l’associazione di alcuni elementi cognitivi su base sentimenti costituiti principalmente da tre componenti:

  • Dare una risposta positiva alle emozioni degli altri;
  • Decifrare gli stati emozionali delle persone;
  • Vedere una prospettiva di un’altra persona;
  • La componente motivazionale.

Se le guardate con attenzione vi accorgerete che la prima associa l’empatia alla sfera affettiva, mentre le altre alla sfera cognitiva.

L’empatia è la motivazione

L’empatia è la motivazione che permette di porre in essere una condotta in grado di aiutare le persona facendo provare uno stato di benessere, perché l’empatia è la capacità di immedesimarsi in altre persone, ciò che spinge la scelta di aiutare.

L’immedesimazione è un processo che ha un percorso di maturazione influenzato dall’ambiente e dalla cultura, dando vita ai comportamenti prosociali.

L’empatia è donna

Le donne sono maggiormente predisposte all’esercizio delle relazioni interpersonali in quanto il cervello femminile è progettato per aprirsi empaticamente all’altro in maniera maggiore rispetto all’uomo. Basti pensare al fatto che una donna è madre, ed entra per sua natura in una profonda connessione con un neonato che non è in grado di comunicare i suoi bisogni, ma che sente dentro e conosce e comprende ciò di cui ha bisogno.

Moralità ed empatia

Sono due processi che scaturiscono dai medesimi circuiti del cervello. Alcuni studi hanno dimostrato che l’empatia e la coscienza morale sono entrambe orientate a individuare le differenze tra maschi e femmine, dove le differenze empatiche non sono onnipresenti.

Empatia significa capacità di cogliere le diverse sfaccettature dei problemi complessi di oggi, gli studi confermano che esiste una differenza tra uomo e donna in riferimento all’empatia. Infatti a parità di condizioni la donna staziona nelle emozioni, mentre l’uomo si attiva a risolvere l’emozione.

Che cos’è la tecarterapia

Il cibo spazzatura mette a rischio di tumore

Cake Design Italia organizza una competizione